LA LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE E L’IMPORTANZA DELLE MODIFICHE ALLA LEGGE ALBANESE “SUGLI STRANIERI”

Il parlamento albanese sta per approvare delle modifiche alla legge “Sugli stranieri”, per  semplificare le procedure del rilascio del titolo di soggiorno unico per gli stranieri residenti nel territorio dello stato. Questa proposta di legge è un ulteriore passo nel percorso di avvicinamento della normativa albanese verso l’acquis communautaire, con l’obbiettivo di semplificazione delle procedure per il rilascio del permesso di soggiorno, di tutela degli interessi dei minori, di garanzia all’unità familiare, nonché di un processo più trasparente e garantista possibile.

Un altro importante obiettivo della proposta di legge in questione, in questo momento in Commissione e prossima alla approvazione, è il miglioramento delle procedure per il rilascio dei visti on-line, considerata la difficoltà oggettiva per lo Stato Albanese di poter aprire consolati o rappresentanze diplomatiche in molti stati esteri, offrendo in questo modo procedure più snelle per l’entrata e la permanenza sul territorio nazionale degli investitori stranieri e creando un clima migliore per gli investimenti.

La principale novità delle modifiche è il permesso di soggiorno unico, che garantisce una procedura e un documento unificato per tutti i gli stranieri che lavorano o risiedono in Albania.

Per il permesso di soggiorno per motivi di lavoro si prevedono miglioramenti necessari, in quanto saranno ridotte drasticamente le limitazioni esistenti per l’assunzione dei lavoratori stranieri dalle imprese albanesi. Inoltre, il permesso di soggiorno unico riuscirà a garantire procedure più snelle e più semplici per i cittadini stranieri i quali scelgono di risiedere in Albania una volta andati in pensione.

La proposta di legge identifica in modo più chiaro le categorie di “studente”, “scambi culturali” e “au pairs”, nonché riconosce la possibilità ai neolaureati di permanere per altri 9 mesi sul territorio in attesa di occupazione.

Aspettando l’approvazione della proposta, ci auguriamo che gli obbiettivi prefissati nella relazione che la accompagna siano raggiunti il prima possibile, considerate le numerosissime difficoltà incontrate dagli stranieri dal punto di vista pratico per l’ottenimento del permesso di soggiorno in Albania.